BREAKING THE FOURTH WALL

Mai provata la sensazione di non sapere se sei sveglio o se stai ancora sognando? (Neo)

Il protagonista guarda in camera.

Solo uno sguardo, un ammiccare, o qualche battuta.

E’ la rottura della quarta parete, un termine utilizzato dapprima nel teatro per indicare il disvelamento della finzione scenica.

Immaginando il teatro come fosse una scatola di vetro attraverso la quale (dalla quarta parete appunto) gli spettatori seguono le vicende, l’attore che si rivolge direttamente al pubblico “rompe” la barriera e gli ricorda improvvisamente che quel che sta guardando è finzione.

Così è per il cinema, a volte il personaggio che ci guarda vuole solo ottenere un effetto comico, a volte lo scopo è quello di indurci a guardare meno passivamente ciò che sta passando sullo schermo.

Perché spesso al cinema ci dimentichiamo di noi stessi; nel buio della sala, in un tempo sospeso, viviamo intensamente con i nostri sensi le storie di coloro che guardiamo amare, soffrire, gioire. Ma all’accensione delle luci, come in un traumatico risveglio, riprendiamo coscienza della nostra realtà e spesso lasciamo come in una dimensione onirica il ricordo di ciò a cui abbiamo assistito, come fosse altro da noi.

Allora, anche solo attraverso uno sguardo, se permettiamo in questo modo al cinema di interrogarci, stimolarci, farci domande, è possibile sollecitare in noi un confronto con noi stessi, con le nostre storie, i nostri amori, le nostre paure, le nostre speranze. In breve, con la nostra vita e il senso che vogliamo darle.

In una parola consapevolezza.

Il supercut Breaking the 4th wall movie è una creazione di Leigh Singer che nel frattempo, grazie alle segnalazione dei suoi followers, ha realizzato il sequel

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...